Promotori

Convenzione delle Alpi: la Convenzione delle Alpi è un trattato internazionale tra i paesi alpini Austria, Francia, Germania, Italia, Liechtenstein, Principato di Monaco, Slovenia e Svizzera e l’UE per lo sviluppo sostenibile e la protezione delle Alpi. Tra gli altri, viene dato un particolare rilievo al tema della lotta ai cambiamenti climatici. La Convenzione delle Alpi si annovera tra i sostenitori del concorso ClimaHost.


Ministero federale tedesco per l’ambiente, la protezione della natura e la sicurezza nucleare (BMU): la Germania è una Parte contraente della Convenzione delle Alpi. Insieme al Ministero federale austriaco per la sostenibilità e il turismo, il BMU è uno dei finanziatori del concorso ClimaHost.


Ministero federale austriaco per la sostenibilità e il turismo (BMNT): l’Austria è una Parte contraente della Convenzione delle Alpi e dall’ottobre 2016 presiede la Conferenza delle Alpi. Insieme al Ministero federale tedesco per l'ambiente, il BMNT è uno dei finanziatori del concorso ClimaHost.


Agenzia austriaca per l’energia: in qualità di centro di competenza per l’energia l’Agenzia austriaca per l’energia fornisce risposte per il futuro dell'energia e consulenza scientifica a decisori politici, economici e amministrativi. Inoltre, insieme al partner di progetto adelphi, l’Agenzia austriaca per l’energia gestisce il concorso ClimaHost.


adelphi: adelphi è un think tank indipendente e una società leader di consulenze nel campo del clima, dell'ambiente e dello sviluppo con sede a Berlino. Il suo mandato consiste nel rafforzamento della global governance tramite la ricerca, la consulenza e il dialogo. adelphi ha collaborato già in passato con la Convenzione delle Alpi ad altri progetti sul tema della lotta ai cambiamenti climatici nel settore alberghiero e della ristorazione. Inoltre, insieme all’Agenzia austriaca per l’energia, suo partner di progetto, adelphi gestisce il concorso ClimaHost.